informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Economia internazionale: quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Economia internazionale: quello che devi sapere Studiare a Napoli

Ti appassiona l’economia internazionale e vorresti approfondire l’argomento?
Stai pensando di frequentare una magistrale in scienze politiche e vuoi essere sicuro che la materia si allinei alle tue ambizioni e attitudini professionali?

In entrambi i casi ti consigliamo di leggere questo post nel quale ti forniremo una panoramica generale e sintetica della tematica, partendo dalla definizione e dalle teorie dei più noti economisti.

Concluderemo il post con un approfondimento dedicato alla materia affrontata in ambito universitario.

Definizione

Il sito della Treccani fornisce una definizione piuttosto esplicativa del concetto di economia internazionale:

“branca della scienza economica che si occupa di analizzare le cause e le conseguenze dei rapporti economici tra Stati-nazione”

La definizione continua con una piccola precisazione storico-cronologica che evidenzia come la materia si sia focalizzata per lungo tempo esclusivamente su due ambiti:

  1. Commercio internazionale
    Studia i flussi internazionali di beni e servizi e le politiche commerciali su prospettive di lungo periodo. Si assumono in tal caso due presupposti fondamentali ovvero l’assenza di monete diverse e l’immobilità internazionale dei fattori di produzione.
  2. Economia monetaria internazionale (successivamente definita ‘finanza internazionale’)
    Studia l’impatto dei movimenti di capitale e del rapporto tra partite correnti e reddito nazionale sul breve-medio termine. In tal caso si prende in considerazione il regime di cambio e il grado di mobilità dei capitali.

Il fenomeno della globalizzazione e dell’integrazione economica tra i paesi ha introdotto nuovi settori di studio e di approfondimento tra i quali le problematiche afferenti ai processi di globalizzazione.

Lo studio di avvale di strumenti di analisi microeconomici, per le economie dei singoli paesi, e macroeconomici, per i valori aggregati.

Le teorie degli economisti

Per comprendere a fondo la materia è d’obbligo analizzare le teorie formulate dai più famosi economisti.

Partiamo da Adam Smith, padre della teoria del vantaggio assoluto secondo la quale la ricchezza di un paese deriva dal lavoro, considerato a sua volta l’unico fattore per la creazione di un surplus.
Per chiarire ulteriormente: se un paese risulta essere più efficiente nella produzione di un bene e meno efficiente nella produzione di un altro per il quale risulta più efficiente un secondo paese, entrambi traggono vantaggi dallo scambio.

Segue la teoria dei vantaggi comparati di David Ricardo, secondo la quale ogni Paese tende a specializzarsi nella produzione di un bene relativamente al quale ha un vantaggio comparato (ad esempio un migliore impiego delle risorse o un minore costo delle materie prime).

Proviamo a fare un esempio per capire meglio.

Ipotizziamo la presenza del paese A e del paese B.
Prendiamo come esempio due prodotti: il pane e la pasta.

Il paese A risulta essere migliore del paese B nella produzione del pane e ‘leggermente’ migliore nella produzione della pasta.
Il paese B deve continuare a produrre pasta e deve continuare ad esportarla nel paese A.

Se il paese B non eccelle nella produzione di alcun prodotto, non significa che non possa o che non debba più produrre; per guadagnare dal commercio internazionale, non deve necessariamente essere il migliore.

La teoria di Ricardo basava il concetto di vantaggio comparato sulle differenze nelle tecniche di produzione ma non forniva alcuna spiegazione in merito.

Furono successivamente Heckscher e Ohlin ad esaminare le cause del vantaggio comparato e gli effetti del commercio internazionale sui due paesi.

vantaggio assoluto

Lo studio della materia all’università

Economia internazionale è una delle materie previste dal piano di studi del corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali attivato dall’Università Telematica Niccolò Cusano.

La struttura didattica del corso mira a fornire ai corsisti le conoscenze indispensabili per analizzare i fenomeni economici internazionali e per interpretare i mercati finanziari.

Il percorso di studi affronta le principali tematiche e i dibattiti dell’economia internazionale; le cause e gli effetti della globalizzazione dei mercati; i modelli economici del commercio internazionale; le politiche commerciali.

La parte finale del corso prevede una panoramica sull’analisi finanziaria internazionale e sulle principali relazioni di equilibrio sui mercati.

Il piano di studi è articolato in 12 moduli, ognuno dei quali incentrato su uno specifico argomento; di seguito il dettaglio:

  • Globalizzazione e bilancia dei pagamenti
  • Teoria dei vantaggi comparati
  • Teoria delle dotazioni fattoriali
  • Equilibrio generale e commercio internazionale
  • Commercio internazionale e concorrenza imperfetta
  • Dumping ed economie esterne
  • Modalità internazionale dei fattori
  • Strumenti di politica commerciale
  • L’economia della politica commerciale
  • Politica commerciale nei paesi in via di sviluppo
  • Mercato dei cambi
  • Equilibrio dei mercati finanziari

Alla fine del corso lo studente avrà sviluppato le capacità necessarie per interpretare i fenomeni macroeconomici internazionali: commercio inter e intra settoriale, ragione di scambio, movimenti internazionali di capitale e di lavoro, protezionismo, politiche commerciali, commercio internazionale e sviluppo, tassi di cambio e condizioni di parità dei tassi di interesse.

Il corso si svolge a distanza, in modalità e-learning, e si sviluppa attraverso lezioni audio-video in streaming; il materiale didattico disponibile online comprende slide, dispense e test di autovalutazione.
Sono inoltre previste lezioni in web conference ed esercizi di economia proposti nell’ambito delle classi virtuali.

Per dettagli e info contattaci attraverso il modulo che trovi qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali