informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scegliere gli argomenti per la tesi di laurea in lettere?

Commenti disabilitati su Come scegliere gli argomenti per la tesi di laurea in lettere? Studiare a Napoli

La discussione della tesi segna la fine di un percorso di studi; ma prima di arrivare a tagliare il traguardo finale bisogna superare un ultimo ostacolo: la scelta degli argomenti per la tesi di laurea in lettere.

Apparentemente potrebbe sembrare un passaggio banale e scontato; in realtà non lo è affatto. Chi ha già vissuto il momento sa bene che richiede attenzione e impegno.
I fattori da valutare prima di effettuare la scelta sono svariati, e riguardano sia l’aspetto tecnico della materia e sia le personali attitudini nei confronti degli argomenti oggetto di approfondimento.

Argomenti tesi in lettere: gli step per fare la scelta ‘giusta’

Considerando il fatto che dovrai trascorrere un bel po’ di tempo ‘in compagnia’ degli argomenti scelti per la tesi di laurea è importante che la tematica si allinei ai tuoi interessi, per poter svolgere il lavoro con impegno e passione.

Con l’intento di fornire un supporto pratico agli studenti in prossimità della laurea l’università telematica Niccolò Cusano di Napoli ha deciso di realizzare questa breve guida, nella quale sono indicati gli step da seguire per effettuare la scelta ‘giusta’.

La scelta del professore

La scelta della tesi è legata a quella del professore, soprattutto nei casi in cui il candidato parte da una condizione di assoluta mancanza di idee.

Molto spesso ci si affida alle cosiddette ‘voci di corridoio’, ovvero alle opinioni e ai suggerimenti di altri studenti o ex studenti.
Solitamente si cerca di carpire informazioni utili tra le mura dell’università, per individuare un docente disponibile e ben predisposto a fornire al laureando tutto il supporto tecnico e motivazionale necessario per affrontare lo step finale.

Un altro elemento che in molti casi viene preso in considerazione per la scelta del docente è il suo inserimento nel mondo del lavoro.
In altre parole, un docente che ha conoscenze e rapporti con il settore professionale oggetto di ambizione per lo studente può trasformarsi in un potenziale tramite per l’inserimento in un contesto operativo.

Qualunque siano le valutazioni alle quali ci si affida è consigliabile scegliere un professore che non stia già seguendo molti studenti, per avere la garanzia di una buona disponibilità.

L’analisi dei requisiti dell’ateneo

Prima di lanciarsi a capofitto nel processo di scelta è importante verificare gli eventuali requisiti previsti dal corso di laurea.
In alcuni casi l’ateneo prevede una lista di argomenti prestabiliti per cui lo studente deve necessariamente scegliere tra le proposte.

La tipologia

Il secondo step relativo alla scelta degli argomenti per la tesi di laurea in lettere, che può essere applicato a qualsiasi altro indirizzo di studi, è la definizione della tipologia di elaborato.

Lo studente può scegliere se condurre una ricerca nuova o se basarsi sul confronto e la discussione di studi già esistenti; può decidere di affrontare un argomento generico oppure di focalizzarsi sull’approfondimento di un dettaglio di quello stesso argomento, individuando nuovi punti di vista e prospettive di analisi.

La decisione deve essere presa in base alla tipologia di tematica trattata e alle personali attitudini.
In linea generale è comunque preferibile scegliere un tema specifico, un piccolo dettaglio attuale e originale da approfondire, piuttosto che un tema generico.

La disponibilità di informazioni

Per quanto possa sembrare superfluo è consigliabile inserire nel processo di valutazione anche la quantità di informazioni disponibili per le materie individuate come possibili scelte.

Per alcune discipline, o meglio per alcuni argomenti, sono disponibili numerose fonti di approfondimento, per altre meno. Per alcune è più facile raccogliere dati e informazioni, per altre risulta più impegnativo.

Il suggerimento è di trovare un equilibrio, perché se da un lato un argomento generico risulta meno interessante e originale, dall’altro un argomento troppo specifico potrebbe complicare la vita durante la ricerca delle fonti.

Anche se non si tratta di un dettaglio determinante ai fini della scelta è comunque un fattore da tenere in considerazione nella giusta misura.

I propri interessi

Come accennato nel corso dei precedenti paragrafi, la scelta di un argomento che risulti interessante per se stessi è il presupposto fondamentale per realizzare un buon lavoro, e soprattutto per svolgerlo e gestirlo con entusiasmo.

Generalmente lo studente che si ritrova a scegliere gli argomenti della tesi di laurea in lettere parte da una panoramica degli esami del proprio piano di studi.

A colpo d’occhio è facile individuare le materie, e quindi gli esami, con i voti più alti, che probabilmente sono anche quelle più interessanti e appassionanti per le proprie attitudini.

Stilare una lista con una sorta di selezione è un ottimo punto di partenza per individuare eventuali spunti originali per la redazione della tesi.

Le potenzialità occupazionali

Concludiamo con un dettaglio che in vista di un eventuale occupazione diventa tutt’altro che un ‘dettaglio’: la scelta di un argomento che possa in qualche modo contribuire ad un inserimento nel mondo del lavoro.

Se vuoi diventare professore (leggi anche: come diventare professore), una tesi originale, interessante per quanto riguarda l’attualità degli argomenti e la concreta applicabilità degli approfondimenti, può rappresentare un ottimo biglietto da visita; in altre parole uno strumento attraverso il quale mettere in evidenza le proprie capacità.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali