informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Metodi di insegnamento: cosa (e quali) sono

Commenti disabilitati su Metodi di insegnamento: cosa (e quali) sono Studiare a Napoli

Il progresso, la tecnologia e i ritmi serrati dell’attuale società hanno, volente o nolente, modificato anche i metodi di insegnamento.

Gli studenti, oggi, per motivazioni legate talvolta alle dinamiche socio-familiari e talvolta a propensioni e attitudini personali, richiedono approcci didattici personalizzati, allineati alle specifiche esigenze.

L’obiettivo più importante per un insegnante, di qualsiasi grado e specializzazione, è identificare strategie efficaci finalizzate ad ottimizzare l’apprendimento.

L’insegnamento, oggi più che mai, deve necessariamente tener conto di una serie di aspetti, che talvolta esulano da quello puramente didattico; tra i più influenti l’aspetto psicologico degli allievi e la complessità del contesto culturale e sociale nel quale quotidianamente vivono.

Nel nostro Paese gli approcci relativi all’insegnamento sono ancora fortemente legati al metodo trasmissivo, ossia all’anacronistica concezione che i percorsi di studio devono, essenzialmente, trasmettere nozioni.

Da tale premessa non è difficile evincere che la didattica odierna necessita di essere rivista e adeguata alle attuali esigenze di apprendimento.

Strategie didattiche

Negli ultimi anni si intravedono spiragli di innovazione, legati ad approcci di insegnamento che mirano a rendere l’allievo attivo, ponendolo nella condizione di ampliare il proprio bagaglio culturale in forma autonoma.

Entriamo nel cuore del nostro post e parliamo di metodologia didattica, intesa come insieme di strategie di insegnamento modellate dal docente sulle caratteristiche degli alunni e le rispettive esigenze di apprendimento.

Il metodo attualmente più utilizzato nelle scuole italiane è impostato sulla lezione frontale nell’ambito della quale la trasmissione dei concetti e delle informazioni è affidata, in maniera esclusiva, agli insegnanti.

Anche se lentamente, si sta diffondendo la consapevolezza che la tradizionale metodologia didattica non è più in grado di assecondare l’evoluzione della società e che per risultare efficace i metodi di insegnamento devono essere in grado di garantire una formazione personalizzata, di sviluppare processi autonomi di apprendimento e di stimolare l’interesse e la motivazione degli studenti.

Quattro sono le principali categorie nell’ambito delle quali si collocano le ‘tecniche attive’, così denominate perché coinvolgono attivamente lo studente nel processo di apprendimento:

  1. Tecniche simulative
  2. Tecniche di analisi della situazione
  3. Tecniche di riproduzione operativa
  4. Tecniche di produzione cooperativa

Tecniche simulative

Tra le tecniche basate sulla simulazione troviamo il gioco dei ruoli (role playing) e l’azione nel labirinto (action maze).

Il role playing è incentrato sull’interpretazione comportamentale dei ruoli sociali e sull’analisi degli stessi nell’ambito delle relazioni interpersonali.

L’action maze mira invece a sviluppare negli individui capacità decisionali e procedurali.

Tecniche di analisi della situazione

Basate su casi reali, le strategie didattiche che rientrano nella categoria in oggetto sono l’incident e lo studio del caso.

La prima è finalizzata a sviluppare capacità decisionali e predittive mentre la seconda mira ad incentivare l’analisi e l’approccio costruttivo a situazioni e problemi.

Tecniche di riproduzione operativa

Dimostrazioni ed esercitazioni che mirano ad affinare le abilità tecniche mediante la riproduzione di una procedura, che generalmente viene suddivisa in più fasi con l’obbiettivo di controllare la corretta esecuzione di ogni passaggio.

Tecniche di produzione cooperativa

Rientrano nella categoria delle tecniche in oggetto il metodo del cooperative learning e il brain storming.

Il primo tende a sviluppare un mix di competenze cognitive, operative e relazionali.
Il brain storming, letteralmente ‘cervelli in tempesta’, si basa sull’elaborazione di idee in gruppo.

strategie didattiche

Metodo Montessori

Merita un approfondimento particolare, e un paragrafo dedicato, il Metodo Montessori che, seppur sviluppato agli inizi del Novecento, è tutt’oggi utilizzato e apprezzato in tutto il mondo.
Il suo punto di forza, per il quale nonostante gli anni risulta attuale ed innovativo, è l’approccio didattico sul quale è basato.

Maria Montessori, medico, scienziato ed educatrice, pone come focus dell’insegnamento la centralità dell’alunno e la sua autonomia.

La metodologia, a differenza di quelle tradizionali impostate quasi esclusivamente sul voto e sui risultati scolastici, mira a tirare fuori il potenziale personale da ciascun individuo.

Ogni allievo ha la possibilità di scegliere il proprio percorso educativo tra varie opzioni, programmate ed organizzate dall’insegnante con l’obiettivo di incentivare l’apprendimento attraverso la scoperta e la costruzione.

Il metodo si basa sul modello psicopedagogico costruttivista il quale sostiene che la mente è predisposta ad assorbire con maggiore facilità in un ambiente costruito su misura per l’individualità dell’alunno.
Il materiale educativo è finalizzato a sviluppare la concentrazione e l’autocorrezione.

Le scuole Montessoriane non prevedono voti numerici ma strumenti per correggere in maniera autonoma l’errore.

Lo strumento attraverso il quale i genitori possono verificare il grado di apprendimento dei propri figli è rappresentato dalla relazione redatta dagli insegnanti.
Nel documenti non sono presenti numeri ma soltanto valutazioni basate sull’osservazione attenta dell’alunno.

Per i professionisti (educatori, insegnanti, consulenti psicopedagogici ecc) e per chi ha l’esigenza di specializzarsi nelle pratiche pedagogiche per insegnare nei contesti educativi rivolti all’infanzia, è disponibile il master in ‘Metodologia Montessoriana – Applicazioni e prospettive future’.

Si tratta di un corso post-laurea di primo livello, afferente alla facoltà di Scienze della Formazione, che mira a formare profili qualificati, in grado di applicare coerentemente i principi del metodo.

Per ulteriori info sul master online Unicusano; per dettagli sul programma, sul costo e sulle modalità di iscrizione, contatta il nostro staff attraverso il modulo online che trovi qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali