informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Film sulle dipendenze: ecco quali vedere

Commenti disabilitati su Film sulle dipendenze: ecco quali vedere Studiare a Napoli

I film sulle dipendenze intrecciano, nell’ambito della trama, generi diversi: dal drammatico, che risulta essere a ragion veduta quello più comune, alla commedia, che per quanto apparentemente meno impegnato è forse il più complesso da sviluppare.

Dinamiche, strategie e difficoltà di produzione a parte, le pellicole che affrontano la tossicodipendenza, il narcotraffico e tutte le altre problematiche che ruotano intorno alla droga hanno il delicato compito di mostrare gli effetti negativi degli stupefacenti; non soltanto a livello fisico e psicologico.

Sulla scia di una tematica costantemente al centro dell’attenzione pubblica e di una problematica che affligge il mondo intero, a vari livelli, l’Università Telematica Niccolò Cusano di Napoli ha raccolto in questo post le pellicole migliori; i film sulla droga e sulle dipendenze che meritano di essere visti.

Trainspotting

Anno di produzione: 1996
Regia di Danny Boyle
Con: Ewan McGregor, Robert Carlyle, Ewen Bremner, Kelly MacDonald, Jonny Lee Miller

Ispirato all’omonimo romanzo di Irvine Welsh il film racconta in maniera esplicita e senza ‘abbellimenti’ cinematografici la storia di un tossicomane.

Ambientata nell’area suburbana di Edimburgo, la pellicola affronta la tematica della tossicodipendenza attraverso la quotidianità di Mark Renton e dei suoi amici, un gruppo di ragazzi problematici che vive tra eroina, violenze, tentativi di disintossicazione e morti improvvise.

Uno dei motivi per i quali Trainspotting è diventato un cult del genere è indubbiamente l’abilità del regista nel descrivere con estremo, e talvolta eccessivo, realismo la vita di chi soffre di dipendenza da eroina.

Blow

Anno di produzione: 2001
Regia di Ted Demme
Con: Johnny Depp, Penelope Cruz, Franka Potente, Rachel Griffiths, Paul Reubens, Jordi Mollà

Ispirato al romanzo di Bruce Porter, Blow racconta la vera storia di George Jung, noto trafficante di droga attivo in America tra gli anni ’70 e ’80.

La pellicola è incentrata intorno alla figura del tipico ragazzo di paese, figlio di un operaio, che riesce a diventare esageratamente ricco grazie al traffico della cocaina negli States.

Jung, il primo americano ad importare cocaina negli Stati Uniti  su larga scala, diventa il braccio destro del narcotrafficante colombiano Pablo Escobar grazie alla facilità con la quale riesce a distribuire la droga tra i giovani universitari, i ricchi professionisti e le star di Hollywood.

Il regista fornisce allo spettatore un quadro completo e piuttosto dettagliato della società americana degli anni ’70; ne descrive lo stile di vita, le tendenze e perfino i gusti musicali.

Magistrale l’interpretazione del protagonista, impersonato da Johnny Depp, il quale contrappone momenti di esaltazione e onnipotenza a momenti di tristezza e solitudine.

Paradiso + Inferno

Anno di produzione: 2006
Regia di Neil Armfield
Con: Heath Ledger, Abbie Cornish, Geoffrey Rush, Tony Martin, Noni Hazlehurst, Tom Budge

Tra i film sulle droghe da vedere assolutamente è d’obbligo citare Paradiso + Inferno, una pellicola che analizza la tossicodipendenza attraverso i sentimenti e le sensazioni dei due protagonisti.
L’analisi passa attraverso il rapporto della coppia che alterna amore a odio, solitudine a complicità, passione ad abnegazione.

I personaggi principali, intorno ai quali ruota la trama del film, sono due giovani aspiranti artisti: Dan, aspirante poeta, e Candy, aspirante pittrice.
Belli, ambiziosi e, come tutti gli artisti, un po’ eccentrici, Dan e Candy, dopo l’iniziale ed effimero piacere dovuto agli effetti degli stupefacenti, si ritrovano ‘all’inferno’, intrappolati nel baratro di una dipendenza che, malgrado il desiderio di smettere, non si lascia vincere facilmente.

Christiane F. – Noi i ragazzi dello zoo di Berlino

Anno di produzione: 1981
Regia di Uli Edel
Con: Natja Brunckhorst, Thomas Haustein, Jens Kuphal, David Bowie, Rainer Woelk, Jan Georg Effler

Tratto dall’omonimo romanzo di Christiane F. il film autobiografico ‘Noi i ragazzi dello zoo di Berlino’ è diventato un cult del genere.

La trama racconta la storia di un’adolescente che cerca di evadere dalla triste realtà di uno squallido quartiere berlinese e di una famiglia divisa e disattenta rispetto a quelle che possono essere le esigenze e le problematiche di una tredicenne.

Christiane inizia così a frequentare amicizie ‘particolari’ tra i quali un ragazzo del quale si innamora perdutamente.
Tra folli serate in discoteca, allucinazioni e una totale perdita di qualunque tipologia di freno inibitorio, la giovane adolescente finisce nel tunnel della droga e della dipendenza, arrivando persino a prostituirsi per procurarsi una dose di eroina.

A fare da sfondo ai toni fortemente drammatici del film la colonna sonora firmata David Bowie.

film sulla droga

Traffic

Anno di produzione: 2000
Regia di Steven Soderbergh
Con: Amy Irving, Michael Douglas, Tomas Milian, Dennis Quaid, Benicio del Toro, Catherine Zeta-Jones

Vincitore di ben quattro Premi Oscar, Traffic è un film sulla droga drammatico che analizza tematica sotto vari punti di vista. Si parte dal narcotraffico, e quindi dal potere, dal denaro e dagli interessi, per arrivare alla tossicodipendenza.

La pellicola racconta tre storie, che in qualche modo si intrecciano tra loro e riconducono alla stessa, identica, problematica: la droga e tutti i suoi risvolti, economici, politici e fisici.

Nel dettaglio la trama racconta di una coppia di poliziotti messicani, Manolo Sanchez e Javier Rodriguez, attivi alla frontiera tra Messico e Stati Uniti per bloccare il traffico di stupefacenti.

La tematica della tossicodipendenza è affrontata attraverso la vicenda di un giudice conservatore, nominato capo del dipartimento anti-droga, che scopre la dipendenza dagli stupefacenti della figlia e decide, pur di aiutarla ad uscire dal tunnel della droga, di rinunciare al suo incarico.

La terza storia si focalizza intorno all’indagine condotta da due agenti della DEA i quali riescono a far arrestare un noto trafficante di droga, Eduardo Ruiz; quest’ultimo decide di testimoniare in cambio dell’immunità suscitando l’ira e il desiderio di vendetta degli esponenti del cartello Obregon.

Flight

Anno di produzione: 2012
Regia di Robert Zemeckies
Con: Denzel Washington, Don Cheadle, Kelly Reilly, John Goodman, Bruce Greenwood, Melissa Leo

Dipendenze da alcol e stupefacenti si intrecciano nel live-action di Robert Zemeckies che deve parte del suo successo all’impeccabile interpretazione di Denzel Washington.

La trama ruota intorno alla figura di Whip Whitaker, un pilota di linea che durante l’ordinarietà di un volo tra Orlando e Atlanta si ritrova ad affrontare un vero e proprio incubo.
Un problema strutturale dell’aereo costringe Whip ad effettuare una manovra d’emergenza nel
tentativo disperato di evitare una tragedia.

Intervento divino, fato, fortuna o preparazione tecnica del pilota: non è ben chiaro a quale dei casi è dovuto il miracolo, ma l’aereo riesce ad atterrare limitando al minimo il numero delle vittime: sei sul oltre cento passeggeri.

Il pilota diventa per l’opinione pubblica un vero e proprio eroe ma le successive indagini, oltre ad un evidente problema meccanico, fanno emergere l’alcolismo di Whip.

La figura di quello che sembrava essere un eroe si trasforma in quella di un uomo che si abbandona sistematicamente al vizio e alla dipendenze.

The Wolf of Wall Street

Anno di produzione: 2013
Regia di Martin Scorsese
Con: Leonardo di Caprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler

Concludiamo il nostro elenco di film sulle dipendenze da vedere assolutamente con una pellicola che tra critiche e polemiche ha riscosso un enorme successo al botteghino: The Wolf of Wall Street, tratto dall’omonimo romanzo autobiografico.

Leonardo di Caprio, attore protagonista, interpreta magistralmente il personaggio di Jordan Belfort, genio dell’alta finanza diventato in poco tempo un broker di successo.

L’eccesso di successo e la spropositata fortuna economica trasformano Jordan in un avido e nevrotico cocainomane.

Ad un’ascesa fatta di denaro, donne, amici e droga segue un inevitabile e rovinoso declino …

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali