informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 5 film su Wall Street da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su I 5 film su Wall Street da vedere assolutamente Studiare a Napoli

La grande crisi finanziaria americana, iniziata nel 2008, ha fortemente ispirato la produzione cinematografica hollywoodiana, che dai fatti di attualità ha tratto gli spunti per dar vita ad un ampio catalogo di film su Wall Street.

In chiave metaforica, realistica, documentaristica o romanzesca, i più noti registi d’oltreoceano hanno analizzato il mondo della finanza, raccontando gli eventi e le decisioni che in maniera preponderante hanno causato il più grande disastro economico mai registrato dal dopoguerra in poi.

I migliori titoli su borsa e finanza

Origini, responsabilità e motivazioni di una crisi che ha cambiato la vita di milioni di persone sono state raccontate attraverso le storie di broker finanziari, politici e dirigenti di grosse banche internazionali.

La tematica, per quanto delicata, è stata ripresa nel corso degli anni da decine e decine di pellicole, alcune delle quali hanno registrato al botteghino e tra la critica un enorme successo.

Di seguito l’Università Telematica Niccolò Cusano di Napoli ha raccolto i migliori titoli ambientati nel mondo della finanza profondamente scosso dalla crisi.

Ecco i 5 film su Wall Street da vedere assolutamente.

1 – The company men

 Anno di produzione: 2010
Regia di John Wells
Con: Ben Affleck, Kevin Costner, Maria Bello, Tommy Lee Jones, Chris Cooper, Craig T. Nelson

Apriamo la nostra top five relativa ai migliori film su borsa e finanza con ‘The company men’, pellicola drammatica che affronta la tematica crisi senza focalizzarsi troppo sugli eventi; il regista sceglie piuttosto di analizzare dettagliatamente gli aspetti sentimentali legati alla criticità della situazione economica.

Il protagonista è Bobby Walker, dirigente di una multinazionale che all’apice della sua carriera diventa una delle vittima del ridimensionamento attuato dall’azienda per far fronte alla crisi finanziaria.

Il drastico cambiamento lo catapulta nel peggiore degli incubi; da una quotidianità vissuta all’insegna del benessere, tra giri in Porsche e partite a golf, si ritrova letteralmente sul lastrico.

La stessa sorte tocca ad altri suoi colleghi, che dalla condizione di manager ricchissimi, quasi intoccabili, si ritrovano a dover dimenticare di punto in bianco una posizione estremamente agiata per affrontare una situazione difficile, sia dal punto di vista economico che psicologico.

2 – Wall Street

Anno di produzione: 1987
Regia di Oliver Stone
Con: Michael Douglas, Daryl Hannah, Charlie Sheen, Martin Sheen, Frank Adonis, John C. McGinley

Tra i grandi classici del genere è d’obbligo citare ‘Wall Street’, capolavoro firmato da Oliver Stone che valse il premio Oscar come miglior attore protagonista a Michael Douglas.

La trama racconta la storia di Bud Fox, un giovane broker newyorkese che lavora per una società quotata a Wall Street.

Per soddisfare più rapidamente la sua ambizione di diventare ricco e potente si avvicina a Gordon Gekko, uomo d’affari privo di scrupoli che domina il mercato in maniera spregiudicata.
Il giovane broker riesce a conquistare la fiducia dell’illustre squalo della finanza fornendogli, in maniera tutt’altro che legale, informazioni riservate.

Bud diventa l’informatore di Gekko ed inizia così ad ottenere interessanti gratificazioni economiche.

Tutto sembra procedere per il verso ‘giusto’; finalmente l’inesperto broker riesce a conquistare la vita agiata così a lungo sognata.

L’idillio si interrompe quando Gekko utilizza i suoi metodi spregiudicati contro la ditta di aeroplani presso la quale è impiegato come operaio il padre di Bud.

3 – Capitalism: a love story

Anno di produzione: 2009
Regia di Michael Moore
Con: Michael Moore, Thora Birch, William Black, Jimmy Carter, Elijah Cumming

Continuiamo i nostri suggerimenti con la pellicola di Michael Moore, ‘Capitalism: a love story’, considerato uno dei film più provocatori del genere.

Quando si parla di provocazione si fa chiaramente riferimento alla forte connotazione politica.
Il regista punta il dito contro i costi sociali legati alle multinazionali, il cui unico fine è ottenere profitto a scapito dell’interesse pubblico.

In particolare la pellicola mette in evidenza il fallimento del tanto amato capitalismo, tendente a rendere pubbliche le perdite e a privatizzare i profitti.

Il genere è quello del documentario, attraverso il quale Moore mostra al pubblico le conseguenze della crisi economica, negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Sullo sfondo della pellicola il cambio al vertice presidenziale, che vede il neoeletto Barack Obama sostituire George Bush.

4 – The Wolf of Wall Street

Anno di produzione: 2013
Regia di Martin Scorsese
Con: Leonardo DiCaprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler

In una classifica dedicata ai migliori film su Wall Street non può assolutamente mancare ‘The Wolf of Wall Street’, ispirato al libro autobiografico di Jordan Belfort, noto truffatore statunitense.

La pellicola racconta la storia del ‘lupo di Wall Street’, un ambizioso e spregiudicato broker che raggiunge il successo truffando migliaia di persone.

Montagne di dollari, droga, sesso, vizi, trasgressione, corruzione e linguaggi estremi sintetizzano perfettamente l’intento del regista: focalizzarsi sulla degenerazione estrema dell’essere umano ambizioso e avido di denaro piuttosto che sulle strategie e le modalità illecite per fare soldi.

Il punto di rottura è inevitabile … e la rovinose conseguenze sono spietate!

5 – Margin call

Anno di produzione: 2011
Regia di J.C. Chandor
Con: Kevin Spacey, Paul Bettany, Jeremy Irons, Zachary Quinto, Penn Badgley, Simon Baker

Concludiamo il nostro post dedicato ai migliori film sulla finanza con Margin Call, la pellicola che racconta la grande crisi economica americana del 2008 utilizzando gli elementi narrativi del cinema-denuncia statunitense.

La trama racconta di un’importante banca di credito finanziario che da un giorno all’altro decide di tagliare i costi licenziando un cospicuo numero di dirigenti.

Tra i licenziati anche Eric Dale, un capo di settore che studiando lo stato di salute della banca scopre una situazione critica, al limite del collasso.
Prima di andare via consegna una chiavetta contenente i dati delle personali analisi al giovane analista Peter Sullivan il quale, accertata la criticità del momento, allerta le alte sfere.

Alle tre di notte i vertici della banca si riuniscono in una riunione straordinaria al termine della quale viene presa l’unica decisione possibile: vendere.

La banca viene salvata ma le scelte fatte per evitare la bancarotta si scontrano con l’etica; l’intero sistema economico è costretto a subirne le conseguenze.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali