informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Documentari sulla seconda guerra mondiale: ecco quelli da vedere

Commenti disabilitati su Documentari sulla seconda guerra mondiale: ecco quelli da vedere Studiare a Napoli

Se per esigenze di studio o per cultura personale stai cercando documentari sulla seconda guerra mondiale, questa pagina fa proprio al caso tuo.

Tra il 1939 e il 1945 il mondo intero è stato sconvolto dall’evento che ha segnato per sempre la storia; dalle perdite in vite umane ai risvolti politici, i fatti che hanno caratterizzato il conflitto sono tutt’oggi studiati, ricordati e analizzati sotto vari punti di vista.

Pur trattandosi di una realtà che si allontana temporalmente sempre di più, le sue ripercussioni hanno direttamente o indirettamente condizionato la definizione di quella che è oggi l’Europa, e più in generale il mondo, a livello politico ma non solo.

Ecco il motivo per il quale si cerca di mantenere viva la memoria di quegli eventi, attraverso i libri, le pellicole cinematografiche e i documentari; questi ultimi, avvalendosi di immagini d’archivio e documenti originali, figurano tra gli strumenti più efficaci per ricostruire i fatti in maniera fedele e per coinvolgere emotivamente lo spettatore.

Di seguito l’Università Telematica Niccolò Cusano di Napoli ha raccolto alcune delle produzioni televisive che meritano di essere viste alemno una volta.

Apocalypse – La Seconda Guerra Mondiale

Apriamo il nostro elenco di documentari sulla seconda guerra mondiale con Apocalypse, prodotto in Francia e trasmesso per la prima volta sulle reti locali nel 2009.

Tradotta ed esportata in altri Paesi la produzione è giunta anche in Italia dove è stata trasmessa sia su Rete 4 che su National Geographic Channel.

In totale sono sei gli episodi (5 ore di filmati) realizzati da Daniel Costelle, Isabelle Clarke, Jean-Louis Guillaud e da Henry de Turenne, vincitore dell’Emmy per un documentario sulla guerra del Vietnam.

La narrazione è affidata a Mathieu Kassovits, il regista e attore francese conosciuto per aver interpretato Nino Quincampoix ne ‘Il favoloso mondo di Amélie’.

Il documentario parte dagli antefatti che hanno portato allo scoppio del conflitto; in particolare vengono ripresi fatti ed eventi legati all’ascesa del nazismo, all’aggressione della Polonia, alla caduta della Francia, alla guerra del deserto, alla Campagna di Russia e le ultime battaglie.

Nell’ambito della narrazione viene dato ampio spazio alla descrizione dei protagonisti, tra i quali figurano anche Mussolini e Ciano.

I filmati di guerra inseriti all’interno della produzione televisiva sono originali, provenienti dalle riprese di soldati, cittadini e corrispondenti; il materiale d’archivio è stato convertito in HD e per renderlo attuale e più piacevolmente fruibile dalle nuove generazioni, è stato quasi tutto colorizzato.
Volutamente lasciati in bianco e nero i filmati riguardanti l’Olocausto.

Seconda guerra mondiale

Per conoscere a fondo le dinamiche del conflitto e le strategie belliche utilizzate dai Paesi coinvolti è d’obbligo vedere la produzione inglese lanciata nel 2009 e intitolata semplicemente ‘Seconda guerra mondiale’, con Robert Powell.

Si tratta di un documentario realizzato attraverso il restauro di immagini d’archivio relative ai momenti più drammatici del conflitto.

13 gli episodi, montati in alta definizione e colorizzati attraverso tecniche innovative, che svelano fatti e documenti inediti.

La serie attraversa gli anni del conflitto a partire dall’ascesa di Hitler e Mussolini fino ad arrivare  alla bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, passando per la Guerra Lampo, l’attacco alla Russia, l’attacco giapponese a Pearl Harbour, la guerra in Nord Africa, lo sbarco in Normandia.

La visione del documentario è disponibile su Netflix, con audio originale inglese e sottotitoli in italiano.

La seconda guerra mondiale a colori

Tra i migliori documentari sul II epocale conflitto segnaliamo ‘La seconda guerra mondiale a colori’.
Si tratta di una produzione realizzata attraverso il montaggio di filmati raccolti e accuratamente selezionati in diverse parti del mondo. Le immagini sono state convertite in alta definizione e colorizzate attraverso innovative tecnologie.

Tra testimonianze rare e altre inedite il documentario fornisce allo spettatore un ritratto estremamente realistico di quella che era l’atmosfera sul campo di battaglia.

Gli eventi sono raccontati attraverso il pensiero e il punto di vista di persone che hanno vissuto la guerra in prima persona; tra i protagonisti un’infermiera militare in servizio per tutta la durata del conflitto, un giovane aviere afroamericano, il figlio di un immigrato giapponese arruolato nell’esercito statunitense e imprigionato in Europa e un ebreo fuggito dall’Austria che si ritrova a combattere sul fronte Pacifico.

Tra le fonti utilizzate per realizzare il documentario anche i diari dei soldati, custodi di pensieri intimi sulle personali sensazioni e sulle esperienze vissute in battaglia.

filmati guerra

The world at war

Concludiamo i nostri suggerimenti sui documentari incentrati sulla seconda Guerra mondiale con The world at war, trasmesso negli anni Settanta sul canale britannico ITV e purtroppo mai tradotto in italiano.

Realizzata da Jeremy Isaacs, la serie inglese, pur non essendo recentissima, è considerata un capolavoro del genere; per alcuni addirittura il più bel documentario mai realizzato sul secondo conflitto mondiale.

La narrazione è affidata alla voce dell’attore e regista britannico Laurence Olivier.

La serie, composta da 26 episodi e più di 22 ore di trasmissione, si apre con l’ascesa di Hitler, attraversa i fatti relativi all’invasione della Polonia per poi spostarsi sui fronti africani.

Le ultime puntate si focalizzano sul fronte interno, in particolare sulle condizioni di vita della Gran Bretagna, della Germania e dei Paesi occupati.

Tra i temi affrontati quelli della cosiddetta ‘Soluzione Finale’ e della bomba atomica sul Giappone.

A colpire lo spettatore è soprattutto la cura maniacale nel raccontare i dettagli bellici; la narrazione è focalizzata in particolar modo sulle manovre militari e sugli effetti del conflitto sulla quotidianità di civili e soldati.

Come abbiamo accennato all’inizio del paragrafo la serie non è disponibile in italiano ma attraverso il web è comunque possibile acquistare il cofanetto in lingua originale.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali