informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare responsabile delle risorse umane negli ospedali: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare responsabile delle risorse umane negli ospedali: studi e possibilità Studiare a Napoli

Diventare responsabile delle risorse umane negli ospedali, oggi, significa approcciarsi ad un settore professionale che garantisce ottime prospettive occupazionali.

Secondo i dati statistici rilevati dai più famosi portali di ricerca lavoro, l’HR specialist è uno dei profili più difficili da trovare in ambito sanitario.
La difficoltà è legata principalmente ad una domanda di servizi di cura che cresce costantemente, alla quale il management sanitario deve garantire un’adeguata risposta.

Ecco spiegato il motivo per il quale diventa prioritario organizzare le risorse umane in maniera tale da ottimizzarne le potenzialità; ed ecco perché una specializzazione consente di inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro.

Nel corso di questo post analizzeremo la professionalità in oggetto per poi approfondire il percorso di specializzazione più idoneo per acquisire un know how attuale e qualificato nello specifico settore.

Responsabile delle risorse umane in ambito sanitario: le mansioni

Nell’era del progresso tecnologico e di una serie di altri fenomeni sociali ed economici la risorsa umana è diventata l’elemento che, più di qualsiasi altro, determina la produttività di un’azienda.

Per la pluralità di compiti che svolge il responsabile delle risorse umane ricopre un ruolo di tipo trasversale.
Il principale obiettivo del suo operato risiede nella valorizzazione delle potenzialità del personale presente all’interno di un’azienda, a prescindere dalla mansione che ogni singolo individuo svolge.
Si occupa principalmente di attività di ricerca e selezione del personale, ma anche di elaborare piani per l’inserimento dei singoli profili all’interno dell’organico aziendale.
In concreto, un HR manager programma le assunzioni, individuando le professionalità di cui ha bisogno l’azienda e definendo le competenze di cui devono essere dotati i candidati per essere presi in considerazione in vista di un’eventuale assunzione.

Delineato il quadro generale dei profili idonei ad una candidatura il responsabile delle Human Resources si occupa di gestire i colloqui e di selezionare le professionalità e le personalità che maggiormente si allineano alle esigenze e alle caratteristiche del settore di riferimento.

Un professionista svolge inoltre attività che riguardano la gestione amministrativa di dipendenti e collaboratori; si occupa degli aspetti retributivi e di tutto ciò che riguarda gli obblighi normativi relativi alla salute e alla sicurezza sul lavoro.
Tra le sue mansioni rientra anche l’intermediazione con OO.SS. e RSU territoriali.

Il responsabile delle risorse umane che lavora in ambito sanitario si ritrova ad interagire con profili che ricoprono ruoli di varia natura e con figure che vantanno differenti livelli di esperienza.
Un HR specialist si ritrova quindi a gestire professionalità che spaziano da quella del tirocinante a quella del professionista con anni di esperienza alle spalle.

La sua funzione viene svolta in collaborazione con il Direttore Generale e il Direttore Sanitario.

Per quanto riguarda gli sbocchi lavorativi, un professionista esperto in gestione delle HR in ambito sanitario può trovare impiego all’interno di ospedali e strutture sanitarie, sia pubbliche che private.
Può lavorare come figura interna assunta direttamente dall’azienda oppure può operare in qualità di collaboratore esterno.

Come diventare hr: la specializzazione

Dal punto di vista delle doti innate un responsabile delle human resources deve possedere capacità di problem solving, di comunicazione e di mediazione; deve essere una persona empatica e predisposta all’ascolto.

Per poter svolgere al meglio il proprio lavoro un professionista deve essere sempre aggiornato sulla mutevolezza del mercato, sulle evoluzioni e sui relativi cambiamenti.
Deve conoscere perfettamente il funzionamento, i meccanismi e le eventuali problematiche e criticità dell’azienda per la quale lavora, al fine di poter individuare i processi di gestione del personale più idonei a garantire un miglioramento.

Dal punto di vista delle competenze tecniche, per lavorare nell’ambito sanitario un hr specialist deve possedere una preparazione specifica.

Tra le proposte presenti sul mercato formativo italiano, si allinea perfettamente alle esigenze di gestione delle aziende sanitarie sia pubbliche che private il master in ‘Gestione del coordinamento nelle professioni sanitarie’ attivato dall’università telematica Niccolò Cusano.

Si tratta di un corso post-laurea di primo livello, riservato agli iscritti UIL-FPL, finalizzato ad erogare competenze multidisciplinari afferenti l’economia sanitaria, l’organizzazione aziendale, la normativa etica e deontologica della responsabilità nelle professioni sanitarie.

Ecco nel dettaglio gli argomenti oggetto di studio:

  • Gestione dei servizi sanitari
  • Strumenti d’analisi della gestione dei servizi
  • Competenze relazionali nelle professioni sanitarie
  • Aspetti giuridici della responsabilità nelle professioni sanitarie
  • Aspetti etici e medico-legali della responsabilità nelle professioni sanitarie

Al termine del master i corsisti saranno in grado di svolgere con professionalità le seguenti mansioni:

  • Organizzazione dei servizi e gestione delle risorse umane e tecnologiche
  • Gestione della ricerca nel campo dei servizi sanitari attraverso l’utilizzo di metodi e strumenti idonei
  • Comunicare in maniera chiara e comprensibile sia con gli altri operatori sanitari che con l’utenza, adottando uno stile adeguato a seconda dell’interlocutore

Ora sai come diventare responsabile delle risorse umane negli ospedali. Per ulteriori informazioni sulle modalità di iscrizione, sulla quota annuale e sulla modulistica puoi contattare l’Opes Formazione tramite gli indirizzi e-mail master@opersformazione.it oppure info@uilfp.org oppure telefonando al numero 055 334020.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali