informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Consigli per risparmiare: 10 linee guida per la vita da studente

Commenti disabilitati su Consigli per risparmiare: 10 linee guida per la vita da studente Studiare a Napoli

Se stai per affrontare la vita da studente universitario, se stai per trasferirti in un’altra città e stai per lasciare la casa dei tuoi genitori, allora troverai sicuramente utile questo post sulle linee guida e i consigli per risparmiare.

Per un giovane neo-diplomato l’università rappresenta per certi aspetti il passaggio nel mondo degli adulti, soprattutto per chi è obbligato a frequentare un corso di laurea da fuori sede.

Da un lato c’è l’entusiasmo legato alla conquista della libertà ma dall’altro subentrano responsabilità e impegni di cui probabilmente, fino ai tempi del liceo, neanche immaginavi esistessero.

Le tasse, i libri di testo, i mezzi per raggiungere l’università, la spesa, l’affitto, le bollette, sono soltanto alcune delle voci che incidono mensilmente sul budget, nella maggior parte dei casi piuttosto esiguo, di uno studente che vive lontano dai  genitori.

Per quanto tu possa essere bravo a gestire le tue finanze e a far quadrare i conti a fine mese, risparmiare all’università è quasi impossibile.

Come risparmiare all’università

Noi dell’Università Telematica Niccolò Cusano conosciamo bene le dinamiche che caratterizzano la vita di uno studente universitario e sappiamo bene che l’aspetto economico non è semplice da gestire.

Se hai la fortuna di avere una famiglia in grado di provvedere agevolmente al tuo mantenimento scolastico ed extra scolastico il problema ‘risparmio’ neanche si pone.
Dal momento però che l’attuale situazione economica della maggior parte degli italiani non è idilliaca, è forse il caso di imparare a gestire ed ottimizzare le risorse disponibili adottando qualche piccolo accorgimento quotidiano.

Di seguito un elenco di linee guida e consigli relativamente a come risparmiare in casa e fuori casa.

1 – Pianificazione

La società in cui viviamo ci costringe a vivere una quotidianità frenetica, nell’ambito della quale ognuno di noi deve fare i conti con una miriade di impegni differenti.

L’unico modo per sopravvivere e per non lasciarsi sopraffare dallo stress è organizzarsi in anticipo.

In ambito lavorativo, familiare e scolastico la pianificazione riveste un ruolo importantissimo.

Nel caso di uno studente universitario pianificare non significa soltanto programmare gli esami e le sessioni di studio per prepararsi al meglio, ma anche organizzare le giornate per evitare le spese impreviste.

Un’efficace pianificazione della routine quotidiana consente di evitare spese inaspettate legate a spostamenti inattesi, pasti fuori casa e attività varie.

2 – Il monitoraggio delle spese

Tra i consigli per risparmiare rientra anche il monitoraggio delle spese giornaliere e delle eventuali entrate.

Una buona abitudine che consente di tenere sotto controllo le uscite, e di gestire nel migliore dei modi il budget mensile, è di appuntare le uscite giorno per giorno.

Puoi scegliere di farlo su un foglio di carta, all’interno di una tabella Excel o in alternativa utilizzando una delle numerose app per iOS e Android disponibili per smartphone e tablet.

Ti consigliamo di farlo di volta in volta o, se proprio non riesci, conservando gli scontrini che registrerai a fine giornata.

3 – L’alloggio

Può sembrare un suggerimento scontato e banale ma condividere un appartamento, o addirittura la camera, con altri giovani  studenti consente di tagliare considerevolmente i costi legati alla vita universitaria; in particolar modo per chi vive da fuorisede.

Sappiamo bene che per molti il desiderio di andare a vivere da soli è forte ma se consideriamo l’esiguo budget mensile di cui solitamente dispone uno studente ci rendiamo conto che quasi mai è possibile.

Dividere il costo delle bollette, il fitto e tutte le altre spese legate all’alloggio è il modo migliore per risparmiare e far quadrare i conti a fine mese.

risparmiare all'università

4 – La spesa

Tra le voci che incidono maggiormente sul budget mensile di uno studente che vive da solo figura il cibo.

Per chi non è abituato a far quadrare i conti a fine mese la spesa al supermercato rappresenta una nota dolente.

La tendenza dei giovani è quella di girare frettolosamente tra gli scaffali e di inserire nel carrello i prodotti che maggiormente solleticano vista e palato, senza nemmeno guardare il prezzo.

I nostri consigli per risparmiare sulla spesa senso sono i seguenti:

  • Fare una lista della spesa appuntando soltanto i prodotti che realmente servono.
  • Evitare il più possibile gli alimenti superflui e i cosiddetti ‘sfizi’, limitandoli ad acqusti occasionali.
  • Confrontare i prezzi dei prodotti.
  • Valutare l’acquisto di cibi con marchi meno pubblicizzati e più economici, senza per questo rinunciare alla qualità.
  • Prediligere, laddove possibile, alimenti sfusi e non confezionati, da acquistare al chilo o al litro … gli imballaggi e le confezioni costano!
  • Monitorare i volantini delle offerte che puntualmente intasano le cassette della posta; i ‘prendi tre e paghi due‘, così come i ‘sottocosto‘ consentono di fare piccole scorte e allo stesso tempo di risparmiare qualche euro.
  • Preparare in casa spuntini e pranzi al sacco per evitare costosi e poco salutari pranzi fuori casa.

5 – Le tessere

Probabilmente hai preso in giro tua madre più di una volta per aver visto nel suo portafogli le tessere del supermercato; in realtà quelle schede consentono da un lato di usufruire di sconti e offerte e dall’altro di accumulare punti per ricevere buoni spesa e/o oggetti e utensili utili per la quotidianità domestica.

6 – Le bollette

Acqua, luce, gas, connessione a internet: le spese da sostenere mensilmente relativamente alle utenze domestiche sono voci che incidono pesantemente sul budget mensile.

Dal momento che non è possibile rinunciarvi ti daremo qualche piccola dritta e qualche consiglio per risparmiare sull’energia elettrica, che solitamente rappresenta il costo più alto rispetto a tutte le altre utenze.

Tra gli accorgimenti che ti consigliamo di inserire tra le abitudini quotidiane:

  • spegnere le luci laddove non necessarie
  • staccare i caricabatterie dalla presa
  • limitare l’accensione del riscaldamento approfittando di biblioteche e locali riscaldati per studiare in inverno
  • azionare lavatrice, sempre a pieno carico, dopo le sette di sera per approfittare delle tariffe agevolate previste dalla bioraria

7 – Abbonamento ai mezzi pubblici

Se studi in una grande città o se hai preso casa in periferia per risparmiare sull’affitto, quasi sicuramente sei costretto a raggiungere l’università con un mezzo.

Il consiglio è di propendere per gli spostamenti con i mezzi pubblici.
In tal caso risulta decisamente più conveniente acquistare un abbonamento che, per quanto preveda l’esborso di una cifra considerevole in un’unica ‘soluzione’, consente di risparmiare consistenti cifre nel corso del tempo.

8 – Acquisto dei libri

Sappiamo bene che i libri universitari hanno un costo tutt’altro che irrisorio.

La spesa relativa ai testi non può essere evitata, a meno che non si scelga di frequentare master e corsi di laurea online che, come sappiamo tutti,  includono il materiale didattico in formato digitale nel costo della retta.

Per chi sceglie di frequentare percorsi di studio tradizionali l’acquisto dei testi cartacei non può essere evitato.
L’unico modo per risparmiare è, in tal caso, acquistare libri di seconda mano. Muovendosi con un certo margine di anticipo è possibile cercare con calma soluzioni accettabili proposte, ad esempio, all’interno di forum e gruppi universitari.

9 – Sconti e agevolazioni

La condizione di studente è per certi aspetti scomoda, ma proprio per questo motivo sono previste una serie di agevolazioni riservate a chi studia e dispone di esigue risorse economiche.

Alcuni esercizi commerciali, così come cinema, teatri e palestre, prevedono sconti e convenzioni per studenti.

Il nostro consiglio è di informarsi in anticipo e di approfittare dell’opportunità per risparmiare sugli acquisti e sulle attività ricreative.

10 – Corsi di laurea online

Chiudiamo il nostro elenco di consigli per risparmiare all’università con una metodologia formativa che consente di tagliare gran parte dei costi correlati alla vita da studente fuori sede.

In particolare concludiamo il nostro articolo con un suggerimento rivolto a chi è in procinto di scegliere il corso di laurea: valutare l’iscrizione ad un’università online.

Prendiamo in considerazione la Niccolò Cusano, l’università telematica attiva sul mercato formativo italiano da oltre un decennio.
La proposta didattica dell’Unicusano è strutturata su un ampio ventaglio di indirizzi di studio, triennali e magistrali, dall’elevato livello qualitativo

Ciò che rende la proposta interessante dal punto di vista economico è la possibilità di seguire i corsi a distanza, attraverso una piattaforma telematica di ultima generazione.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali