informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come impostare una relazione: dritte e consigli

Commenti disabilitati su Come impostare una relazione: dritte e consigli Studiare a Napoli

Se stai girovagando sul web alla ricerca disperata di una pagina che ti spieghi come impostare una relazione allora sappi che hai finalmente trovato ciò che stavi cercando.

In questo post l’Università Telematica Niccolò Cusano ha raccolto per te le principali linee guida per realizzare un elaborato ben fatto, chiaro, conciso e curato in ogni minimo dettaglio.

Prima però di addentrarci nel cuore dell’elaborazione è necessario partire da una conoscenza di base della tipologia di lavoro di cui stiamo parlando.

Cos’è una relazione

La relazione altro non è che una sorta di report.

Scrivere una relazione significa quindi riportare, in maniera dettagliata, un fatto, oppure i risultati di un’attività, attraverso la descrizione delle fasi di lavoro.
Gli ambiti in cui può capitare di dover scrivere tale tipologia di documento spaziano da quello professionale a quello scolastico/universitario.

Come si scrive una relazione

Che si tratti di una relazione su un argomento di studio o di una relazione tecnica afferente all’ambito lavorativo esistono alcuni passaggi da seguire per realizzare un elaborato chiaro ed efficace.

Prima ancora di iniziare a scrivere bisogna svolgere un lavoro di organizzazione, predisposizione e impostazione, che abbiamo sintetizzato nei seguenti punti:

  • Definizione dell’obiettivo
    Per quanto possa sembrare superfluo sottolinearlo, identificare l’obiettivo è il primo fondamentale passaggio per impostare il tuo lavoro di redazione del testo.
    La domanda a cui devi rispondere con precisione e con dovizia di particolari è la seguente: ‘qual è il messaggio che intendo trasmettere con questa relazione e quale obiettivo voglio raggiungere?’
  • Analisi del target di riferimento
    Analizzare il pubblico a cui è indirizzato un documento, e calarsi letteralmente nei panni del destinatario ‘tipo’, è il modo migliore per rendere il testo comprensibile ed efficace per il raggiungimento dell’obiettivo al quale mira.
  • Stesura della scaletta
    Qualsiasi lavoro di redazione svolto sulla base di una scaletta, o comunque di uno schema che fornisca una sorta di ordine cronologico dei punti da trattare, risulta più agevole e veloce.
    Ti consigliamo pertanto di individuare gli argomenti da affrontare, evidenziando quelli da approfondire e sui quali focalizzare l’attenzione.
    Una volta appuntati su un foglio non ti resta che ordinarli in maniera logica e coerente per creare lo schema della relazione che ti farà da guida per lo sviluppo dell’elaborato.
  • Ricerca e scelta delle fonti
    In linea generale la redazione di una relazione presuppone un lavoro di ricerca e documentazione.
    Quasi sicuramente dovrai approfondire alcune tematiche e ricercare informazioni precise in merito a determinati argomenti.
    Potrai chiaramente scegliere se avvalerti di supporti cartacei o digitali; se recarti nelle biblioteche della tua città per consultare testi e materiale didattico o se approfittare dell’immenso archivio messo a disposizione dal web.
    Qualunque scelta farai ricordati di selezionare fonti autorevoli e affidabili, che ti consentano di realizzare un elaborato che risulti quanto più possibile oggettivo.
    Per dimostrare e avvalorare la veridicità di quanto esposto nella relazione ti consigliamo di citare le fonti consultate.

Struttura del testo

Entriamo nel vivo della nostra guida e cerchiamo di capire come impostare una relazione dal punto di vista della struttura e dei contenuti.

In linea generale il testo è suddiviso in 3 sezioni: introduzione, trattazione e conclusione.

Analizziamole una per una.

  1. Introduzione
    E’ la sezione che introduce e presenta l’argomento; include anche le motivazioni della scelta della tematica, l’obiettivo a cui tende, i tempi e le fasi di lavoro, le persone coinvolte e il materiale informativo utilizzato.
  2. Trattazione
    Il cuore della relazione consiste nella descrizione del lavoro svolto per elaborare il testo e nelle informazioni in esso contenute. Comprende l’esposizione e l’approfondimento dei punti trattati, il metodo seguito e e gli strumenti utilizzati.
  3. Conclusione
    La parte finale della relazione è riservata generalmente ai risultati finali e agli eventuali commenti.
    Include una valutazione del lavoro svolto, le difficoltà incontrare in corso d’opera, le riflessioni conclusive e le proposte per il futuro.

relazione su un argomento di studio

Consigli utili

Concludiamo la nostra guida su come scrivere una relazione con qualche consiglio generale relativamente alla struttura e all’impostazione del testo.

Il primo consiglio è di esporre informazioni e concetti in maniera chiara, oggettiva e logica, utilizzando un linguaggio che risulti in linea con l’argomento trattato.
In generale è preferibile utilizzare periodi brevi evitando le subordinate e gli inutili giri di parole.

Per sintetizzare e rendere immediatamente comprensibile un report è consigliabile avvalersi di grafici e tabelle. Allo stesso modo risulta utile inserire immagini e fotografie, per documentare, esemplificare e chiarire ulteriormente il contenuto testuale.

Come in tutte le cose anche nelle relazioni l’occhio vuole la sua parte.
Ciò significa curare la formattazione del testo affinché risulti gradevole alla vista; significa suddividere il contenuto in blocchi, scegliere un font leggibile e utilizzare, all’occorrenza, elenchi numerati/puntati, grassetto, corsivo e quant’altro.

Nel caso in cui la relazione risulti particolarmente lunga ti consigliamo di utilizzare gli abstract ovvero un testo breve che sintetizzi il contenuto di ogni capitolo o sezione dell’elaborato.

Concluso il lavoro di redazione ricordati di rileggere tutto il documento, di controllare eventuali errori ortografici, grammaticali o di sintassi.

Ora che sai esattamente come si fa una relazione, sia dal punto di vista contenutistico che strutturale, non ti resta che iniziare ad impostare il tuo lavoro seguendo le nostre linee guida e i nostri suggerimenti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali