informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Perché studiare Arts Communication? Tutti i motivi per diventare un Comunicatore d’Arte.

Commenti disabilitati su Perché studiare Arts Communication? Tutti i motivi per diventare un Comunicatore d’Arte. Studiare a Napoli

Perché studiare Arts Communication? Quali sono le competenze acquisite una volta diventato Comunicatore dell’Arte? Quale valore aggiunto mi dà un master in Arts Communication?

Sono queste alcune delle domande più frequenti di chi si ritrova a dover scegliere che tipo di carriera seguire nel mondo dell’arte o per chi, già professionista del settore, intende aggiornarsi professionalmente e deve decidere come approfondire le proprie conoscenze.

Il percorso in Arts Communication, particolarmente nuovo e di recente forgia, si propone come un’ottima opportunità per approfondire le proprie competenze nel mondo dell’arte di comunicare l’arte e del favorirne la diffusione.

Vediamo quindi insieme perché studiare Arts Communication e quali competenze questo percorso accademico porta con sé.

  1. Aumentare le proprie conoscenze interdisciplinari – Una formazione come Comunicatore dell’Arte che si rispetti prevede un approccio fortemente interdisciplinare a questo campo. Sia la comunicazione che l’arte, infatti, poggiano le loro basi su molti aspetti differenti della scienza e della conoscenza umana, svolgendo un’azione di unione tra più settori. Non basta sapere di arte o di comunicazione: competenze che riguardano la psicologia, l’antropologia, il marketing, l’informatica, le nuove tecnologie e l’economia sono altrettanto importanti per un adempimento adeguato ed efficace di questa nuova figura professionale.

  2. Saper applicare i social media alla comunicazione dell’arte – Se da una parte vengono visti come un grande scoglio alla comunicazione, se utilizzati nella giusta maniera i social network possono rappresentare una grande opportunità per il mondo dell’arte e per la sua comunicazione. Il rapporto tra Arte e Canali Sociali è ormai imprescindibile. Affrontare studi mirati all’Arts Communication significa quindi affrontare in modo altrettanto approfondito e mirato i tanti metodi e le tane applicazioni di questi canali di comunicazione virtuali e telematici al mondo dell’Arte e alla sua interazione con il fruitore.

  3. Saper applicare gli strumenti e le metodologie di comunicazione più avanzata al settore specifico dell’arte – Proprio in virtù della multidisciplinarità di questo corso di studi e date le nuove tecnologie e i nuovi metodi su cui si basa la comunicazione nel mondo, il Comunicatore d’Arte apprenderà le tecniche e gli strumenti più all’avanguardia per creare, gestire e analizzare una campagna di comunicazione di successo nel mondo dell’arte. Questo potrà avvenire anche grazie alla creazione e allo sviluppo di nuove ricerche personali condotte nel settore, ma anche grazie alla formazione di canali di comunicazione ad hoc. Si parla sia di strumenti online che strumenti offline utili a raggiungere obiettivi di business e raggiungere il giusto target. In questo modo, sarà possibile imparare a sfruttare al meglio i diversi media e i diversi canali per raggiungere il risultato prefissato.

  4. Contribuire alla formazione dei musei telematici – Proprio grazie alla creazione di un tipo di comunicazione telematica, che quindi può prescindere il luogo concreto e la barriera architettonica, le competenze di un Comunicatore dell’Arte saranno fondamentali per sviluppare i non-luoghi dei musei telematici, ovvero delle realtà virtuali dove comunque sarà possibile continuare a comunicare l’arte e per l’arte al fruitore. L’esperienza di un’opera o l’incontro con un artista non si limiteranno solo al momento dell’incontro stesso, ma potranno essere protratti nel tempo e condurre a nuovi argomenti e nuove conoscenze ancora.
    Attraverso mostre interattive, esposizioni artistiche virtuali ed esperienze altre dalla classica mostra artistica il museo diventerà un luogo di promulgazione artistica di risonanza mondiale e non solo territoriale, sviluppando mostre ed iniziative pensate ad hoc per uno specifico target.

  5. Svolgere un ruolo chiave nell’educazione artistica – Il concetto di museo multimediale permette inoltre di aprire molte porte nel campo dell’educazione, specialmente quando si parla di scuole elementari, medie e superiori, ma anche per quanto riguarda il più approfondito studio universitario. Immaginate il poter andare al museo senza doversi alzare da proprio banco o dalla propria scrivania, consultare opere d’arte e la loro storia, oppure consultare a Napoli gli archivi di un museo di Bologna, o persino del Louvre di Parigi. La qualità dello studio e della divulgazione dell’arte e della sua storia nelle scuole di tutto il mondo potrebbe raggiungere un vertiginoso picco migliorativo. Il tutto, genererebbe più interesse per una materia e un’argomento visti, sinora, come particolarmente arcaici e poco al passo coi tempi.
    Inoltre, una giusta strategia comunicativa da parte del Comunicatore d’Arte potrebbe permettere l’introduzione di artisti ed opere d’arte contemporanee e molto recenti nei Piani di Offerta Formativa e nei Programmi Annuali dei docenti. Questo permetterebbe agli studenti di avere accesso ad ancora più informazioni e ad ampliare ancora di più la loro base conoscitiva.

  6. Effettuare ricerca di settore – Studiare Arts Communications permetterebbe infine di avere accesso al settore della ricerca legata all’arte e alla comunicazione e a come le tecnologie più all’avanguardia di quest’ultima possano aiutare a sviluppare e diffondere ancora di più la prima. Si tratta di un settore in grande sviluppo, che necessita di ricercatori brillanti e attivi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali