informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I migliori esercizi per l’autostima che dovresti provare subito

In un clima di insoddisfazione generale gli esercizi per l’autostima diventano un’abitudine fondamentale per adattarsi alla freneticità della società attuale.

Tutto intorno a noi corre veloce; il progresso le evoluzioni si susseguono con ritmi incessanti in tutti gli ambiti della vita di un essere umano.
Allinearsi ai cambiamenti per essere al passo con i tempi, e per non soccombere a chi corre più veloce di noi, è un’esigenza che deve essere assolutamente assecondata, sia in ambito professionale, che personale e familiare.
Le problematiche sociali, le difficoltà lavorative, la competitività, la tendenza a mettere ‘in piazza’ successi e insuccessi attraverso i social e una società sempre pronta a giudicare e criticare sono alcuni degli elementi che, quotidianamente, mettono a dura prova le personalità più vulnerabili e suscettibili ai condizionamenti provenienti dall’esterno.

Mantenere alta la propria autostima in una tale situazione può risultare davvero difficile; per alcuni addirittura impossibile.
Purtroppo spesso non ci si accorge neanche di avere una scarsa fiducia in se stessi e nelle proprie capacità e altrettanto spesso si tende a sottovalutare la condizione in cui non ci si stima abbastanza,
In molti ignorano il fatto che la scarsa autostima è causa di una serie di problematiche, sia fisiche che psichiche, dalla quali scaturisce un approccio alla vita totalmente negativo e improduttivo.

Continue Reading

Commenti disabilitati su I migliori esercizi per l’autostima che dovresti provare subito Studiare a Napoli

Leggi tutto

Laurearsi in Giurisprudenza a 26 anni è possibile? Tutte le risposte

Laurearsi in Giurisprudenza a 26 anni può sembrare una mera utopia, ma con la giusta motivazione e una discreta dose di impegno il sogno può diventare realtà.

Partiamo subito con una premessa importante che ci aiuterà a comprendere i motivi per i quali fare carriera in ambito giuridico appare così complicato.

Affrontare un corso di laurea in giurisprudenza con un atteggiamento superficiale e disorganizzato comporta una serie di conseguenze negative e controproducenti per la costruzione di una carriera professionale di successo.
Molti studenti, scoraggiati dalla complessità del programma e dall’apparente impossibilità a gestire l’apprendimento in maniera produttiva, abbandonano al primo anno; altri riescono a conseguire la laurea ma con notevole ritardo.
Soltanto una piccolissima percentuale riesce a laurearsi in tempo.

I dati appena citati non intendono scoraggiare chi ha deciso di iscriversi, oppure è in procinto di farlo, ad un corso di laurea in Giurisprudenza; al contrario mirano a far comprendere la possibilità concreta di laurearsi a 26 anni, o comunque prima dei 30.

Continue Reading

Commenti disabilitati su Laurearsi in Giurisprudenza a 26 anni è possibile? Tutte le risposte Studiare a Napoli

Leggi tutto

Come ottenere l’abilitazione all’insegnamento: il percorso da seguire

Sulla scia di una disciplina normativa che cambia continuamente, generando confusione, dubbi e perplessità, l’Università Telematica Niccolò Cusano di Napoli ha deciso di realizzare una guida che spieghi nel dettaglio come ottenere l’abilitazione all’insegnamento.

In Italia l’iter per diventare insegnante è piuttosto complesso, regolato da norme e nuovi decreti che cambiano frequentemente.
Dai requisiti per accedere alle graduatorie alle dinamiche che regolano l’esame di abilitazione all’insegnamento: il processo si presenta lungo e piuttosto articolato, oltre che che in continua evoluzione.
Per coloro i quali desiderano ricoprire il ruolo di docente è fondamentale mantenersi sempre aggiornati.

Ecco perchè abbiamo deciso di fare un po’ di chiarezza e di sintetizzare nella guida che segue i principali step previsti attualmente dalla normativa.

Prima di addentrarci nell’ambito dell’iter formativo e concorsuale è d’obbligo comprendere come funziona l’assegnazione dei ruoli.

Assegnazione dei ruoli: i criteri in vigore

Ai sensi dell’articolo 399, comma 1, del T.U. Istruzione, l’accesso ai ruoli del personale docente annualmente assegnabili avviene attraverso il seguente criterio percentuale:

  • 50% mediante concorsi per titoli ed esami
  • 50% attingendo alle graduatorie permanenti, fino ad esaurimento

Per quanto riguarda il secondo punto è d’obbligo una precisazione.
Le graduatorie, strutturate su base provinciale e aggiornate ogni tre anni, sono composte dai docenti che possiedono l’abilitazione all’insegnamento.

Con la legge n. 296 del 27 dicembre 2006 le iscrizione sono chiuse per cui l’articolo 399 del T.U. continuerà ad essere applicato fino all’esaurimento degli iscritti già presenti in graduatoria.

Attualmente le graduatorie ad esaurimento (GAE) sono articolate in tre fasce:

  1. La prima fascia comprende tutti i docenti che all’atto della costituzione delle graduatorie risultavano iscritti nelle graduatorie per soli titoli.
  2. La seconda fascia comprende tutti i docenti che all’atto della costituizione delle graduatorie, oltre al fatto di possedere l’abilitazione, avevano all’attivo 360 giorni di insegnamento.
  3. La terza fascia comprende i docenti che nel corso degli anni hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento.

Le graduatorie d’istituto per le supplenze

Ogni istituto dispone di graduatorie interne, strettamente legate alle supplenze.

Si tratta più semplicemente di liste alle quali attingono i dirigenti scolastici per selezionare i docenti a cui assegnare le supplenze.

La tipologia di supplenza può variare a seconda dell’esigenza e della durata:

  • Annuale e temporanea: riguarda ruoli che non possono essere ricoperti dal personale incluso nelle graduatorie ad esaurimento.
    Dura fino al termine delle attività didattiche.
  • Temporanea: riguarda la sostituzione di personale temporaneamente assente.
  • Supplenza per la copertura di posti che sono diventati disponibili dopo il 31 dicembre

L’articolazione della GI (acronimo di Graduatoria d’istituto) prevede tre fasce, ognuna delle quali ha una validità triennale:

  • Prima fascia: comprende i docenti iscritti nelle tre fasce delle graduatorie ad esaurimento.
  • Seconda fascia: comprende i docenti che hanno conseguito l’abilitazione ma non sono iscritti nelle graduatorie ad esaurimento.
  • Terza fascia: comprende i docenti, di scuola secondaria di I e II grado, in possesso del titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento ma non abilitati

Come diventare insegnante

Entriamo nel cuore del nostro post per analizzare l’iter attualmente previsto per diventare insegnante e per lavorare come tale all’interno del sistema scolastico italiano, sia nell’ambito della scuola primaria che secondaria.

In Italia il percorso per diventare docente passa attraverso due step: il conseguimento del titolo di accesso all’insegnamento e l’abilitazione.

Il possesso dei titoli di studio che danno accesso all’insegnamento consente l’inserimento nelle graduatorie di istituto di III fascia, dedicata ai docenti selezionabili per incarichi di supplenza a tempo determinato.

L’abilitazione all’insegnamento consente l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto e fornisce il requisito indispensabile per la partecipazione ai concorsi per titoli ed esami.
Come accennato nel corso dei precedenti paragrafi la graduatoria concorsuale è una delle due fonti dalle quali si attinge, per il 50% dei posti disponibili annualmente, per l’assegnazione dei ruoli a tempo indeterminato.

Scuola dell’infanzia e primaria: titoli e abilitazione

Partiamo dai requisiti richiesti dalla normativa per accedere all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria.

I titoli di accesso, nel caso specifico validi anche ai fini dell’abilitazione, sono:

  • Laurea in Scienze della Formazione primaria (vecchio e nuovo ordinamento)
  • Diploma di Istituto magistrale conseguito entro gli anni 2001-2002 (esclusivamente per la scuola dell’infanzia)
  • Diploma di Liceo Socio-psico-pedagogico conseguito entro gli anni 2001-2002

Secondo quanto stabilito dall’articolo 6 del Decreto Ministeriale 249 del 2010, l’abilitazione per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria si ottiene con il conseguimento di una laurea magistrale in Scienze della Formazione primaria e con lo svolgimento del relativo tirocinio.

Oltre a consentire l’inserimento nella II fascia della graduatoria d’istituto il requisito permette la partecipazione ai concorsi.

Scuola secondaria: titoli e abilitazione

Per quanto riguarda l’insegnamento nelle scuole secondarie di I e II grado, i titoli di studio sono prescritti all’interno del Decreto del Presidente della Repubblica 19 del 2016, modificato dal Decreto Ministeriale 259 del 9 maggio 2017.

L’iter per l’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di I e II grado è stato modificato dalla Legge di Bilancio 2019, la quale abolisce il FIT e ripristina il concorso abilitante, indetto con cadenza biennale.

La partecipazione è riservata a chi ha già l’abilitazione.
Sono tuttavia previsti due requisiti il cui possesso estende la partecipazione anche a chi non ha l’abilitazione. Eccoli nel dettaglio:

  • Laurea magistrale o a ciclo unico che da accesso alla classe di concorso
  • 24 Crediti Formativi Universitari nelle discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche (Decreto Ministeriale 616 del 2017)

Il superamento delle prove con un punteggio minimo di 7/10 costituisce il requisito per l’abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso per la quale ci si candida.

La Legge di Bilancio prescrive la candidatura per il contingente di posti di una sola regione, con probabile estensione a 3, e ne limita l’indicazione come segue:

  • Una classe di concorso per la scuola secondaria di I grado
  • Una classe di concorso per la scuola secondaria di II grado
  • Posti di sostegno
esame abilitazione insegnamento

Formazione universitaria

La base dalla quale partire per acquisire le competenze per ricoprire il ruolo di insegnante è data dai corsi di laurea in Scienze della Formazione.

Prendiamo in considerazione la proposta attivata dall’Università Telematica Niccolò Cusano, articolata nei seguenti percorsi:

  • Corso di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione – curriculum Cognitivo Funzionale (triennale)
  • Corso di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione – currculum Pedagogico Sociale (triennale)
  • Corso di laurea in Scienze Pedagogiche – curriculum Socio-giuridico (magistrale)
  • Corso di laurea in Scienze Pedagogiche – curriculum Psico-educativo (magistrale)

Si tratta di percorsi estremamente professionalizzanti, impostati su programmi di studio strutturati sulla base delle attuali esigenze del contesto educativo.
Tra gli obiettivi cui mirano i corsi di laurea Unicusano afferenti al settore della formazione figura l’erogazione di conoscenze interdisciplinari che integrano l’aspetto sociale, educativo e pedagogico dell’insegnamento.

Al fine di rendere più agevole la frequentazione dei corsi, Unicusano propone l’innovativa modalità e-learning, basata su una didattica a distanza che sfrutta le potenzialità di una piattaforma telematica di ultima generazione.

Grazie all’opportunità di ascoltare le lezioni in streaming e di accedere al materiale didattico in qualsiasi momento della giornata è possibile impostare l’apprendimento sulla base delle personali esigenze, senza vincoli di orario.

Ora sai come ottenere l’abilitazione all’insegnamento e quali sono gli step da seguire per conseguire i requisiti che consentono di ricoprire il ruolo di docente.
Per essere sempre aggiornato su eventuali novità ti suggeriamo di monitorare frequentemente il sito del Miur.

Se hai bisogno di ulteriori dettagli sui percorsi di studio e di specializzazione puoi contattare lo staff Unicusano attraverso il form che trovi cliccando qui!

Commenti disabilitati su Come ottenere l’abilitazione all’insegnamento: il percorso da seguire Studiare a Napoli

Leggi tutto

Le 5 migliori app per scrivere storie

Ogni aspirante scrittore che intende coltivare la propria passione, per diletto o per lavoro, dovrebbe avere sul proprio dispositivo mobile una delle numerose app per scrivere storie.

Chi ama scrivere sa benissimo che l’ispirazione è un qualcosa di incontrollabile e ingestibile; per quanto ognuno possa avere delle situazioni o dei contesti che stimolano la creatività, uno spunto può arrivare all’improvviso, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.
Ecco perché gli scrittori dovrebbero sempre avere a portata di mano gli strumenti per poter appuntare pensieri e idee.

Prima della capillare diffusione dei dispositivi mobile e dello sviluppo massiccio di applicazioni dedicate alla produttività gli unici strumenti disponibili per poter fissare un’idea, sopraggiunta all’improvviso, erano carta e penna.

Oggi invece è tutto più semplice.
Il supporto cartaceo non è più indispensabile; è sufficiente scaricare sullo smartphone un’app per scrivere, scegliendo tra le numerose proposte presenti sia sugli store Apple che Android, e il gioco è fatto.
Nessuno scrittore rischia più di lasciarsi sfuggire un’idea semplicemente perché non ha con sé una penna e un pezzo di carta sul quale appuntarla.

Continue Reading

Commenti disabilitati su Le 5 migliori app per scrivere storie Studiare a Napoli

Leggi tutto

Cosa sono i ruoli aziendali e come assegnarli

Il successo di un’azienda scaturisce da un’organizzazione ottimale delle risorse in essa presenti, e di conseguenza da una definizione chiara ed efficace dei ruoli aziendali preposti alla realizzazione e alla gestione dei processi produttivi.

Per ottimizzare al meglio le competenze delle risorse umane che operano all’interno di un’impresa è fondamentale affidare ad ogni profilo compiti e responsabilità specifici che, integrati con quelli di altre professionalità, conducano al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Nei paragrafi che seguono ti forniremo una panoramica completa dell’argomento; ti spiegheremo a cosa servono e quali sono le caratteristiche di ruoli e mansioni.

Continue Reading

Commenti disabilitati su Cosa sono i ruoli aziendali e come assegnarli Studiare a Napoli

Leggi tutto

I 7 migliori film sui militari da vedere

Se sei un appassionato di film sui militari allora forse dovresti fermarti qualche minuto su questa pagina.

Nel corso di questo post ti sveleremo 7 titoli che a nostro avviso dovresti assolutamente vedere se ami il genere bellico.

Eroi, automi, macchine da guerra o semplici uomini costretti a vivere gli orrori dei conflitti: i militari sono i protagonisti assoluti dei war movie, immortalati da decine di pellicole sulla guerra con l’intento di sottolineare le gesta e i sacrifici attraverso i quali è stata scritta la storia.

Continue Reading

Commenti disabilitati su I 7 migliori film sui militari da vedere Studiare a Napoli

Leggi tutto

Come diventare web writer: studi e possibilità

Se sei arrivato su questa pagina e hai iniziato a leggere l’articolo significa che vuoi sapere come diventare web writer.

Probabilmente hai appena terminato il tuo corso di laurea e stai cercando un percorso di specializzazione che ti consenta di lavorare come scrittore esperto nella creazione di testi per il web, o più semplicemente stai cercando di familiarizzare con la professionalità per capire se può allinearsi alle tue attitudini.

In entrambi i casi sei arrivato nel posto giusto.

Continue Reading

Commenti disabilitati su Come diventare web writer: studi e possibilità Studiare a Napoli

Leggi tutto

Università online a Napoli: le proposte per la tua formazione

L’università online a Napoli è una realtà concreta, che segue la scia di una formazione che sente l’esigenza di allinearsi all’era delle tecnologie e di internet.

La didattica universitaria, a livello nazionale ed internazionale, si avvia a grandi passi verso una modalità innovativa, che permette di ottimizzare i tempi dell’apprendimento e di conseguire una preparazione completa e aggiornata, immediatamente spendibile sul mercato del lavoro.

Possiamo senza alcuna esitazione affermare che la frontiera della formazione universitaria passa oggi attraverso l’e-learning.

Ma cosa identifica esattamente il termine anglosassone ‘e-learning’ e come funziona esattamente l’innovativa modalità formativa?

Trattandosi di una tematica intorno alla quale tutt’oggi aleggia un immotivato scetticismo, abbiamo deciso di realizzare una breve guida che, oltre a spiegarne nel dettaglio il funzionamento, chiarisce le caratteristiche ed evidenzia le potenzialità della formazione a distanza.

La lettura di questo post ti aiuterà ad avere una panoramica più chiara e completa sui corsi di laurea online.

Continue Reading

Commenti disabilitati su Università online a Napoli: le proposte per la tua formazione Studiare a Napoli

Leggi tutto

I 5 film su Wall Street da vedere assolutamente

La grande crisi finanziaria americana, iniziata nel 2008, ha fortemente ispirato la produzione cinematografica hollywoodiana, che dai fatti di attualità ha tratto gli spunti per dar vita ad un ampio catalogo di film su Wall Street.

In chiave metaforica, realistica, documentaristica o romanzesca, i più noti registi d’oltreoceano hanno analizzato il mondo della finanza, raccontando gli eventi e le decisioni che in maniera preponderante hanno causato il più grande disastro economico mai registrato dal dopoguerra in poi.

Continue Reading

Commenti disabilitati su I 5 film su Wall Street da vedere assolutamente Studiare a Napoli

Leggi tutto

Una breve storia della medicina dalle origini ad oggi

Se vuoi conoscere la storia della medicina e conoscere le tappe fondamentali che hanno segnato il progresso della scienza questo post fa proprio al caso tuo.

Se stai pensando di specializzarti in una determinata branca medica o se semplicemente ti affascina la materia e desideri approfondirne le origini per cultura personale, ti suggeriamo di fermarti qualche minuto su questa pagina.

L’Università Telematica Niccolò Cusano di Napoli ha realizzato, di seguito, una breve guida che sintetizza le tappe più importanti relative alle origini e al progredire della scienza medica nel corso dei secoli.

Buona lettura!

Continue Reading

Commenti disabilitati su Una breve storia della medicina dalle origini ad oggi Studiare a Napoli

Leggi tutto

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali